loading
services

Carnet TIR

Il Carnet TIR è un documento doganale internazionale concepito per agevolare il trasporto di merci su strada "senza rottura di carico". Con tale espressione si intende il trasporto tra un ufficio doganale di partenza di un Paese aderente alla Convenzione TIR ed un ufficio doganale di destinazione di un altro Paese firmatario della medesima Convenzione senza controlli doganali intermedi sulle merci trasportate.

Il trasporto dovrà essere effettuato con idonei veicoli stradali, autotreni o contenitori; condizione essenziale per fruire del regime TIR è che una parte del tragitto tra l’inizio e la fine dell’operazione TIR sia fatta su strada.

Le merci trasportate in regime TIR su veicoli stradali, autotreni o contenitori piombati non sono, in linea di massima, sottoposte a visita presso gli uffici doganali di passaggio; la visita doganale verrà eseguita unicamente dall’ufficio doganale di partenza e da quello di destinazione finale.

Pertanto, presso gli uffici doganali di passaggio, tali merci non sono sottoposte all’obbligo di pagare o di depositare i dazi e le tasse all’importazione o all’esportazione.

Tuttavia, in casi straordinari ed in particolare in caso di sospetta irregolarità, le autorità doganali possono procedere alla visita delle merci anche presso detti uffici e richiedere direttamente al trasportatore di regolarizzare ogni controversia derivante dall’utilizzo del Carnet TIR e conseguentemente pagare le somme esigibili.

Il Carnet può essere utilizzato soltanto per trasporti da o verso paesi extra UE aderenti alla Convenzione TIR e nei quali esista un’organizzazione nazionale garante, ovvero: Albania, Armenia, Austria, Azerbaijan, Belgio, Bielorussia, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Federazione Russa, Finlandia, Francia, Georgia, Germania, Giordania, Grecia, Iran (Repubblica Islamica), Irlanda, Israele, Italia, Kazakstan, Kuwait, Kyrgyzstan, Lettonia, Libano, Lituania , Lussemburgo, Macedonia (Ex Repubblica Iugoslava di), Marocco, Moldavia (Repubblica di), Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Serbia e Montenegro , Siria (Repubblica Araba), Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Tunisia, Turchia, Turkmenistan, Ucraina, Ungheria, Uzbekistan.

L'esportazione della merce è definitiva. Il carnet TIR è utilizzabile solo in quei Paesi che hanno aderito alla Convenzione TIR.